Il Falò di San Mattia a Deliceto (Foggia) il 24 Febbraio



Il 24 Febbraio Deliceto, in provincia di Foggia, si prepara ad un rito trentennale dedicato San Mattia: l’accensione dei falò. S. Mattia Apostolo , protettore di Deliceto. A a lui è dedicata questa festa dove, oltre al rovente fascino del fuoco a riempire l’aria fredda di febbraio ci saranno canti, balli della tradizione e, soprattutto, tipiche prelibatezze locali.

Il culto per S. Mattia, a Deliceto, risale probabilmente all’epoca della dominazione normanna, epoca in cui il Santo era pregato dal popolo affinché proteggesse il paese dagli attacchi saraceni. A testimonianza della devozione un reliquiario in forma di statua di S. Mattia e un dipinto intitolato “Martirio di san Mattia Apostolo” situato su un altare di marmo bianco nel transetto di sinistra della chiesa del SS. Salvatore.

Inoltre com’è ormai tradizione il 24 febbraio, il Comune di Deliceto, accende dei Falò in onore della festa di San Mattia, Santo Patrono della città.

I fuochi vengono realizzati, nei vari quartieri del paese, con cataste di legna mista. Qui i vari abitanti gareggiano nel realizzare il falò più bello, sfoggiando i costumi tradizionali, canti e danze fino a notte inoltrata. Durante la manifestazione vengono distribuiti ai visitatori degli assaggi dei prodotti tipici locali come tagliolini e fagioli, bruschette, salsiccia locale, vino.

«Realizzare al meglio appuntamenti tradizionali come quella dei Falò è un dovere più che un piacere – ha affermato il Sindaco di Deliceto Benvenuto Nigro – la valorizzazione e la tutela delle nostre origini, se fatta bene, serve a far crescere un’intera comunità».

  Castello Normanno

Per ogni altra informazione è possibile, fin da ora, contattare l’Associazione Turistica Pro-Loco Deliceto presso la sede sita in C.so Regina Margherita n. 57 o telefonando al numero 0881.963433.

Clicca qui per scoprire e prenotare i migliori Hotel a Deliceto