La Festa di San Leoluca a Vibo Valentia

A Vibo Valentia il 1° marzo si svolgerà la caratteristica festa di San Leoluca con le tradizionali celebrazioni per il patrono della città.

Durante la giornata si svolge anche il premio della Testimonianza che viene assegnato a un personaggio particolarmente distintosi nel settore prescelto che varia di anno in anno.

L’origine della città di Vibo Valentia risale ai Sicani, popoli autoctoni calabresi.

Città della Magnagrecia in seguito, poi colonia di Locri col nome di Hypponion, solo con i romani prese il nome di Vibo Valentia.

Divenuta col corso della Storia prima bizantina, poi normanna, poi sveva, cambiò ben presto il nome prendendo quello più moderno di Monteleone. Solo nel recente 1928 Monteleone si è ritrasformato in Vibo Valentia, secondo scelte di ritorno alla grandezza romana.

Il Duomo o chiesa di Santa Maria Maggiore, costruito nel XIII secolo e dedicato a San Leoluca, in parte distrutto dal terremoto del 1908, è il fulcro centrale dei festeggiamenti per il patrono della città.

Altro monumento interessante da visitare, la chiesa di santa Maria degli Angeli costruita nel 1621, e la chiesa di santa Ruba. Degni di nota infine sono il palazzo Gagliardi, sede del Museo Archeologico cittadino, e il palazzo Capisaldi, sede quest’ultimo di un grazioso museo privato, con antiche monete, marmi e sculture di epoca romana, normanna, bizantina, rinascimentale; una Pinacoteca, con quadri di buon valore artistico; una Biblioteca con collezione di libri rari e manoscritti.