Presepe di Vigone

Presepe di Vigone

Per le prossime festività natalizie la famiglia Audisio allestisce un presepe, unico nel suo genere a livello regionale.

La realizzazione, di forte impatto scenografico, si ispira in primo luogo alla “vita di paese” di fine Ottocento-inizio Novecento. La peculiarità che maggiormente affascina il visitatore sta proprio nel ricordo puntuale di un mondo contadino ormai dimenticato dai più, attraverso un affresco costituito da scenette di genere fedelmente ricostruite: il prete col chierichetto, ma anche lo stagnino, l’ombrellaio e il misero “trasloco proletario” per San Martino.

Fatti questi che invogliano il visitatore ad intraprendere un suggestivo percorso, non solo religioso, ma anche culturale-etnografico, che sembra ricondursi al clima poetico de “L’albero degli zoccoli” di Ermanno Olmi.

Undicesima edizione di questo importante evento che coinvolge ormai 3 generazioni della famiglia Audisio (il capostipite Giovanni e il figlio Egidio, che si occupano dell’ideazione e della realizzazione delle statue; la moglie Irma che veste ogni figura con un’invidiabile abilità sartoriale; il nipote Davide che, per il decennale, ha realizzato l’immagine coordinata dell’iniziativa), oltre ad un folto nucleo di amici che realizzano le scenografie, le musiche e un suggestivo impianto di illuminazione.

Oggi, il presepio è costituito da circa 200 figure e ben 250 animali (tutti realizzati artigianalmente, con h da 25 a 35 cm.), dislocati su una superficie di oltre 100 mq, nella avvincente cornice barocca della Chiesa di San Bernardino.

— aggiornamento

dal 2016 l’evento è stato cancellato