Il Festival del Peperoncino



Peperoncino

Gastronomia, eventi coinvolgenti e notti piccanti. Da mercoledì 6 a domenica 10 settembre, Diamante ospita la XIV edizione del Festival del Peperoncino. Cinque giorni di convegni, mostre, concerti, cortometraggi.
Numerosi gli stand sul lungomare e nel centro cittadino, fino a tarda notte, con degustazioni e assaggi di prodotti locali. Tanti i menù afrodisiaci completi che presenteranno, nel gran finale, dolci dal sapore rigorosamente piccante.
Il peperoncino, conosciuto già nel 5.500 a.C. in Messico e giunto in Italia attraverso uno dei viaggi di Cristoforo Colombo, è famoso in primis per le sue qualità in cucina. Viene spesso impiegato nella preparazione degli insaccati. Tra questi, la caratteristica nduja, un tipo di salame importato dagli Spagnoli che si distingue per la caratteristica forma a ferro di cavallo.
Ma si valutano anche le proprietà curative del peperoncino grazie al suo potere antiossidante, in particolare per prevenire il cancro e l’infarto. Inoltre, il peperoncino si è dimostrato ricco di vitamine – soprattutto di vitamina C – e utile nella cura di malattie da raffreddamento come sinusite e bronchite.
Il Festival è patrocinato dall’ Accademia Italiana del Peperoncino, associazione onlus fondata nel 1994 dal prof. Enzo Monaco, allo scopo di approfondire e diffondere in Italia la “cultura piccante”.
Tra le varie attività, l’Accademia ha tenuto a battesimo il Museo del Peperoncino, ospitato nello storico Palazzo Ducale di Maierà, a pochi minuti da Diamante. Quadri, stampe, schizzi, opere creative: un regno interamente dedicato a Sua Maestà, il peperoncino.