Anche la guida turistica diventa “Low cost”

low cost riga.jpgProponiamo oggi un argomento “alternativo” per i nostri viaggiatori low cost affezionati lettori di questa rubrica. Siamo certi infatti che la filosofia del viaggiare a basso costo, possa coinvolgere una molteplicità di aspetti, che vanno al di là della esclusiva scelta della migliore tariffa aerea sul mercato.

Perchè allora non pensare di risparmiare, o meglio sarebbe dire, di ottimizzare l’acquisto, anche nel momento della scelta low cost stoc2.jpgdella vostra guida turistica? D’ora in poi le low cost si scelgono non solo su internet, ma anche tra gli scaffali della nostra libreria preferita. E’ nata infatti la collana “Low cost“, una serie di guide che Morellini editore dedica a “tutti coloro che a una domenica sul divano di fronte alla TV preferiscono un weekend alla scoperta delle città europee e mediterranee, grazie alla possibilità di volare al costo di un cinema o di una pizza“.

Le guide in questione sono di rapidissima e facile consultazione e seguono il principio lapalissiano secondo il quale, per un soggiorno di 2 giorni non serve conoscere tutti i ristoranti di una città ma solo i migliori, con una particolare predilezione ovviamente per lo “stile low cost”.

low cost dub3.jpgLe guide presenti ad oggi in collana sono Dubrovnik (consigliatissima anche per i crocieristi che vogliano evitare i costi talora eccessivi di un’escursione organizzata sul frequentatissimo scalo) Istanbul, Marrakech, Riga (città “cult” per i viaggiatori low cost), Siviglia, Valencia, Amburgo, Budapest e Stoccolma. In uscita nel prossimo settembre Amsterdam, Bucarest, Tallin, Praga, Varsavia e altre, ma c’è da scommettere sul successo commerciale dell’iniziativa e su numerose altre sorprese per la prossima stagione.

low cost stoc.jpgCuriosità: le guide costano tutte 9,99 euro ma quello che un tempo veniva definito il prezzo furbo o “psicologico”, ci sembra piuttosto in questo caso un ammiccamento ironico al frequentatore classico dei siti delle linee aeree web a basso costo.

Federico Baldarelli

Nelle foto: Stoccolma (in alto) e Dubrovnik

In collaborazione con ProfessioneTurismo