Altomonte: cosa fare e cosa vedere

Altomonte: cosa fare e cosa vedere
Altomonte

Altomonte  AlMare CC BY-SA 2.5

Ci sono luoghi dove il tempo scorre diversamente, dove i nostri ritmi seguono quelli della natura, dove si possono ancora lasciare le chiavi sulla porta di casa e dove i bambini possono giocare per il paese senza timore. Per fortuna ci sono ancora questi luoghi, ricchi di profumi di cose buone. Uno di questi è Altomonte, un comune italiano in provincia di Cosenza in Calabria. Che fa parte dei  borghi più belli d’Italia

Tutto si sviluppa come un abbraccio che parte dal basso verso l’altro intorno alla chiesa della Consolazione che rappresenta un perfetto esempio dell’arte dell’arte gotico-angioina in Calabria. Attorno ad essa si snodano vicoletti e scalinate.

Ad Altomonte le cose da vedere, da fare (e aggiungo da mangiare) sono tante, vediamole insieme.

Cosa vedere ad Altomonte

Imperdibile il Castello di origine normanna risalente ad XII secolo che oggi ospita un albergo. Si tratta di un edificio che nel tempo è stato più volte ampliato ed restaurato ma che ha comunque mantenuto vivo quello che era  l’impianto originario.

In piazza Tommaso Campanella  sorge la Chiesa di Santa Maria della Consolazione di cui parlavamo sopra e, accanto,   il Convento domenicano che oggi ospita il Museo Civico.

La chiesa è arricchita da capolavori dell’arte lapidea, ad esempio  il portale, il rosone composto da archetti disposti a ruota e la bifora della massiccia torre campanaria. L’interno sobrio e quasi vuoto contiene   come il Monumento funerario di cavaliere ignoto della prima metà del Trecento, e l’imponente Sepolcro dei Sangineto che si trova nell’abside, realizzato intorno al 1360.

Nel Museo Civico, si può vedere un’eccezionale raccolta di opere d’arte che, per lo più, provengono dal Convento e dalla chiesa di Santa Maria della Consolazione. Di notevole rilievo i capolavori dei maestri toscani del Trecento, come il San Ladislao di Simone Martini, commissionato da Filippo Sangineto nel 1326, e le due tavole di Bernardo Daddi. E ancora la meravigliosa Madonna delle Pere di Paolo di Ciaco del 1460.

Presso la torre Pallotta si trova il Museo Azzinari.
L’ex complesso monastico dei Domenicani ospita anche la Biblioteca Civica e quella Storica, la sede della Assemblea Musicale Franco Ferrara, la Pinacoteca Comunale d’Arte Moderna, la galleria d’arte Il Chiostro.

Sempre in piazza Tommaso Campanella si affaccia Palazzo Pancaro del XVI secolo. Si tratta di una delle più antiche dimore gentilizie.

La Chiesa di San Giacomo Apostolo, con interno barocco, sorge in  Piazza Balbia, che  nel medioevo era il balium ossia il ritrovo dove si tenevano  le assemblee pubbliche.

La Chiesa di San Francesco sorge invece nell’omonima piazza.

Palazzo Giacobini, oggi luogo di ricevimenti e convegni era sede dell’antico ospedale.

Oltre che la storia che si respira tra le vie del borgo, ad Altomonte ci sono tante attività da fare.

Chiesa di Santa Maria della Consolazione

Chiesa di Santa Maria della Consolazione Giuliano Guido  CC BY SA 4.0

Cosa fare ad Altomonte

Chi ama il maneggio, la pesca, o praticare trekking troverà ad Altomonte la location perfetta.

Il borgo di Altomonte  sorge tra  le cime del Pollino e dell’Orsomarso, il mare Ionio, la piana di Sibari e la valle dell’Esaro. A pochi km da Altomonte sorge la Riserva del Farneto, che un tempo era la riserva di caccia dei Sanseverino, con annesso laghetto da pesca. Quindi si può in brevissimo tempo raggiungere questo luogo per dedicarsi ad escursioni, o per pescare.

Sono facilmente raggiungibili anche le comunità albanesi della Calabria e il Parco Nazionale del Pollino, dove si può praticare  trekking.

Eventi ad Altomonte

Nel borgo di Altomonte vengono organizzati diversi eventi, vediamo i principali.

La Notte dell’Epifania viene rievocato l’arrivo dei Magi, con figuranti in costume.

Alla vigilia di San Giuseppe e San Francesco di Paola si festeggiano “Le Fucine”con degustazione e tradizionali falò, qui chiamati le fucine.

Il Venerdì Santosi celebra una suggestiva rievocazione della Passione con antiche statue.

La seconda domenica dopo Pasqua Festa c’è la patronale di San Francesco di Paola

Il Corpus Domini si celebra con l’infiorata e con il Festival Teatro Scuola per tutto il mese di maggio presso l’anfiteatro.

L’ultima settimana di maggio per le vie del borgo si festeggia per 4 giorni la “gran Festa del Pane”

La seconda settimana di giugno presso l’anfiteatro c’è Festival della Danza,.

A metà luglio presso anfiteatro si organizza il Rock Festival

A luglio-agosto c’è una rassegna di teatro, danza, musica e arti visive: una delle manifestazioni culturali estive più importanti del sud Italia chiamato il  Festival Euromediterraneo,

A ancora le Fiabe nel Borgo, una rassegna dedicata esclusivamente ai bambini da due a dodici anni.
A settembre c’è la “ Di… Vino Jazz” cib  assaggi itineranti nel borgo antico di jazz, vino e gastronomia.

A novembre in occasione della Sagra dei Funghi nei ristoranti c’è il menu a tema.

Altomonte è quindi il luogo perfetto anche per una vacanza enogastronomica.