Arciconfraternita della Misericordia di Firenze: premio poesia “SACRAVITA”

La Venerabile Arciconfraternita della Misericordia di Firenze, da sempre impegnata in gesti di carità verso il prossimo, stavolta si propone anche come associazione culturale con lo scopo di creare nuovi talenti in letteratura e poesia. Infatti l’ ente morale Onlus Bandisce il concorson PREMIO POESIA “SACRAVITA” 2008-2009 – Per dare dignità, tetto e futuro ai bambini ultimi del mondo. Già dal titolo dato a questa nobilissima iniziativa si capisce a cosa mira la Confraternita della Misericordia: mettere al centro dell’attenzione la condizione dei più piccoli, soprattutto di quelli che vivono in aree del mondo ancora poco sviluppate e continuamente esposte a rischi di vario tipo, dalle epidemie, alle guerre, alle carestie.
Il concorso internazionale di poesia è articolato in tre sezioni:
Sezione A
Poesia in lingua italiana “a tema” (per tutti gli autori italiani e stranieri che abbiano compiuto 18 anni):
    “La lingua dell’amore è l’unica lingua che tutti comprendono”(Giuseppe Freinademetz*)

*Giuseppe Freinademetz (1852-1908, Santo Missionario in Cina) modello missionario del buon samaritano. San Giuseppe Freinademetz nacque in un paesino della Val Badia. All’età di 27 anni partì missionario per la Cina da dove non fece più ritorno, percorrendo a piedi vasti territori e an-nunciando ovunque il Vangelo. Dopo un primo e difficile impatto con una cultura così diversa, capì che se voleva avvicinarsi alla popolazione doveva accettare e valorizzare gli usi e i costumi del luogo: studiò il cinese, indossò abiti locali, si fece crescere la barba, ma, oltre all’aspetto esteriore, seppe cambiare soprattutto il suo cuore facendosi cinese con i cinesi.

Sezione B
Poesia in lingua italiana a “tema libero”( per autori italiani e stranieri maggiorenni).

Sezione C
Poesia in lingua italiana “a tema” ( per gli studenti della scuole medie inferiori e superiori della città di Firenze  e provincia):
 “L’Arciconfraternita della Misericordia di Firenze”. Percorrendo le strade di Firenze, idealmente seguiamo anche le orme di quei fratelli misericordiosi che più di sette secoli fa hanno dato inizio a questo lungo itinerario. Essi hanno vissuto fedelmente il Vangelo operando la carità con lo spirito del buon Samaritano, in tempo di guerra, di pestilenza e di pace. In questo percorso le generazioni si confondono, non esiste più il tempo! Il passato e il presente si collegano in un rivo che risale i secoli, abbeverandosi alla medesima fonte sempre rinnovata in Cristo.

Sezione C1
Poesia in lingua italiana a “tema libero” (per gli studenti della scuole medie inferiori e superiori della città di Firenze e provincia).

Tutti gli elaborati dovranno giungere alla sede  dell’ Arciconfraternita entro il 2 dicembre 2008. C’è dunque tutto il tempo per riflettere e concepire qualche riga pooetica che sia inerente al tema proposto.
Per conoscere tutte le informazioni utili a concorrere a questa che più che una gara è una missione di solidarietà, si può consultare il sito www.misericordia.firenze.it oppure telefonare  al n. 055-2393991.