Castelrotto: cosa vedere e cosa fare sull’Alpe di Siusi

Castelrotto: cosa vedere e cosa fare sull’Alpe di Siusi
Castelrotto

Castelrotto

Il pittore Eduard Burgauner (1873-1913) decorò molte facciate delle abitazioni di questo luogo con l’intento di trasformarlo in un’opera d’arte, diciamo che un po’ c’è riuscito ma il merito non va tutto a lui. Siamo a Castelrotto nella provincia autonoma di Bolzano in Trentino-Alto Adige,  nel paese più grande del comprensorio dell’Alpe di Siusi.

Castelrotto è  un caratteristico paesino che si sviluppa attorno alla bellissima piazza Krausen, e che affascina i suoi visitatori con il suo centro storico, con i suoi numerosi negozi, le deliziose case, con gli antichi edifici del centro storico e con  il terzo campanile più alto dell’Alto Adige.

A Castelrotto sono tante le cose da fare e da vedere e tanti gli eventi che vengono organizzati e che arricchiscono il patrimonio folcloristico di questo luogo.

Cosa vedere a Castelrotto

Museo del Costume

Si può visitare il Museo del Costume che sorge in piazza Krausen dove sono esposti i tradizionali costumi tirolesi.

Parrocchia Santo Leonardo Castelrotto

Certamente il merito va anche alla posizione in cui sorge, a circa 1500 metri di quota, ma questa chiesetta è veramente meritevole di visita. Le sue origini risalgono al Duecento ma, nel corso degli anni, ha subito qualche modifica ed è passata da quello che era il suo stile iniziale, il romanico,  al gotico di fine Quattrocento e agli adattamenti barocchi del 1743, che si rivelano soprattutto con il meraviglioso altare maggiore.

Edifici civili

Nel borgo sorgono due alberghi storici: il Goldenes Rössl (un tempo Locanda della Croce, Kreuzwirtshaus, esistente dal Seicento) e lo Zum Wolf, in attività dal Seicento.

Si possono ammirare edifici antichi in via Buehl, in  via Oswald von Wolkenstein, in  via Colle ed in via Platten.

Eventi a Castelrotto

Chi visita Castelrotto non dovrebbe perdersi i suoi eventi folkloristici, sono questi che rispecchiano in toto lo spirito la storia le tradizioni di questo luogo.

Matrimonio contadino

Come si svolgevano i matrimoni contadini? Visitate  Castelrotto nel mese di  Gennaio e lo saprete. Su una slitta trainata da cavalli partono gli sposi seguiti da un corteo, tutti rigorosamente vestiti con abiti della tradizione che raccontano lo “stato” personale di ognuno  (chi è sposato, chi  è nubile etc), altro che boss delle cerimonie!

Cavalcata Oswald von Wolkenstein

Avvincenti tornei medievali si svolgeranno nel mese di Maggio, il mese Cavalcata Oswald von Wolkenstein atta a conquistare lo Stendardo del Menestrello .

Corteo di pastori

Si svolge nei primi giorni di ottobre e annuncia l’arrivo dell’autunno nell’Alpe di Siusi, i protagonisti sono pastori e soprattutto 250 vacche con copricapi, a seguire il mercato contadino con piatti tipici.

Alpe di Siusi

Alpe di Siusi

L’Alpe di Siusi

Il territorio di Castelrotto è in buona parte compreso nel Parco naturale dello Sciliarai piedi dell’Alpe di Siusi, questa vicinanza ha certamente contribuito a un forte sviluppo turistico, sia estivo che invernale. Per questo è quasi illogico non parlare dell’Alpe Susi quando si parla di Castelrotto.

L’Alpe di Siusi è una delle montagne più belle delle Dolomiti. Un paradiso per chi ama la natura, un luogo perfetto per le vacanze in ogni stagione.

La sua altitudine è compresa tra 1.630 e 2.350 metri, nei 56  chilometri quadrati dell’area  sorgono prati, campi e boschi e si snoda una rete di sentieri lunga circa 350 chilometri, sentieri che attraversano un paesaggio alpino di rara bellezza, dove, tra malghe e rifugi, da sempre i contadini di Fiè allo Sciliar e di Castelrotto portano al pascolo mucche e pecore.

Cosa fare sull’ Alpe di Siusi

Le cose da fare sono veramente tante, e dipendono dalla stagione. Di certo il denominatore comune per tutte le attività è “natura”.

Sciare sull’ Alpe di Siusi

Chi ama sciare troverà dolci pendii ricoperti di neve, è necessaria una giornata per percorrere tutte le piste dell’Alpe di Siusi: ci sono 2 piste nere mentre tutte le altre sono facili o medie,  tutto l’altopiano è baciato dal sole dall’alba al tramonto, è disponibile un’ovovia che consente dall’altopiano di scendere in pieno centro a Ortisei per una piccola pausa sci. I panorami tolgono il fiato e albe e tramonti lasceranno il segno nei vostri cuori.

Fare i sentieri sull’ Alpe di Siusi

Si possono fare escursioni che sono alla portata di tutti, bimbi compresi. I sentieri sono ben segnalati ed è possibile scegliere diversi percorsi partendo dalla stazione di arrivo della funivia. Tra panorami mozzafiato, malghe e pastori, troverete  postazioni strategiche per ammirare, da diverse angolazioni, le vallate sottostanti e perdervi ammirando  le  catene montuose che fanno da cornice a questo quadro.

Questa è la vera opera d’arte, senza nulla togliere all’importante contributo di Eduard Burgauner