Una notte al museo, al MAMbo

Chiude la mostra Regali e regole. Prendere, dare, sbirciare nel museo. Una mostra dedicata all’arte contemporanea nello spazio GAM della sede del MAMbo, il Museo d’Arte Moderna di Bologna e realizzata dagli artisti Stefano Arienti e Cesare Pietroiusti. Le loro opere sono fatte con materiali più strani, persino con vino, acqua e birra. La loro creatività si esprime liberamente, ogni cosa è buona per creare immagini ad effetto o sculture surreali. Come quella, ancora in costruzione, dal titolo Disponobilità della cosa fatta con le banconote da 50 euro donate dai visitatori, che diventano in questo modo collaboratori degli artisti. La raccolta delle banconote continuerà fino a domenica 29 giugno, giorno di chiusura della mostra. Ovviamente a tutti i collaboratori, nuovi magnati, sarà data la dovuta ricompensa quando l’opera sarà venduta. Coloro che vorranno aderire al progetto potranno consegnare una banconota del valore stabilito e ricevere in cambio un certificato di conferimento e un contratto firmati dagli artisti. Il testo del contratto è consultabile on-line all’indirizzo:
.
Dalle ore 18 del 28 giugno sino alle ore 18 del 29 gli artisti saranno a disposizione dei visitatori per narrare di sè, delle proprie opere, per illustrare tecniche e progetti e, visto che si tratta di una 24 ore no stop, anche per farsi un sonnellino. Insomma, una sorta di visita al museo notturna. Un’occasione ghiotta per gli amanti dell’arte, e soprattutto della vita notturna, per chi, come direbbe Marzullo, non ha voglia o non può dormire…
L’appuntamento è dunque al MAMbo, presso la Biblioteca, in via Don Minzoni 14 a Bologna.