Ad Arezzo c’è il Giardino delle Idee

Il Giardino delle Idee

Quest’anno ricorre il 60° anniversario della Costituzione Italiana, la Legge fondamentale della Repubblica italiana che, approvata il 22 dicembre 1947 dall’Assemblea Costituente, eletta contestualmente al referendum sulla forma istituzionale dello Stato fra repubblica e monarchia del 2 giugno 1946, entrò in vigore il 1° gennaio 1948, promulgata dal Capo provvisorio dello Stato, Enrico De Nicola, il 27 dicembre 1947 e pubblicata lo stesso giorno nella Gazzetta Ufficiale n. 298 (ed. straordinaria).

Ed ecco allora che “Il Giardino delle Idee” si propone, per il terzo anno consecutivo, quale apertura dell’Estate Aretina, con appuntamenti serali di musica, teatro, cinema, reading letterari, incontri aperti ai giovani della nostra Provincia e dedicati a riflessioni sulla nostra Carta Costituzionale.

Il Giardino delle Idee sarà nuovamente certificato dall’Azienda AISA SpA quale “Iniziativa ad Impatto ZERO” : saranno infatti utilizzati piatti, bicchieri e posate in amido di mais, acqua naturizzata e pannelli fotovoltaici, provvedendo ad una raccolta differenziata serale dei rifiuti.


“….Il giovane Larry Mullen jr. una mattina d’ottobre del 1976, attaccò un annuncio nella bacheca della sua scuola. Era la Mount Temple di Dublino: “Cerco compagni per formare un gruppo rock”.
A rispondere fu Paul Hewson, cantante, il chitarrista David Evans e il fratello Dick , il bassista Adam Clayton e Neil McCormick. Quest’ultimo salutò subito la compagnia, gli altri proseguirono con il nome di Feedback.
Le cose cambiano rapidamente come capita a tutte le boy-band, Dick Evans forma un’altra band, Paul Hewson si chiamerà Bono, David Evans The Edge per la forma aguzza della testa, anche il gruppo si trova un altro nome The Hype, è il 1977…
Addirittura nel 1978 ne trovano un altro, tre anni e tre nomi….
Classico per una band giovanile, ma rimarrà quello per sempre: U2….”

Non succede sempre così, non è neanche il nome a fare andare le cose per il verso giusto.
Ma insomma il principio di produrre insieme dei suoni e piano piano dargli un verso (il verso e non il senso, quello c’è da qualche altra parte) è lo stesso del disperato annuncio di Larry Mullen Jr. E se Bono non l’avesse letto, se quel giorno avesse avuto la febbre, una terribile diarrea, fosse dovuto andare a fare le adenoidi.

Il Giardino delle Idee Ed. 2008 se ne frega degli imbrogli del destino e accoglie ogni tipo di sogno o bi-sogno (sogno raddoppiato) di chi strimpella corde o tiene il ritmo picchiando un tamburo, di chi scrive poesie di notte, di chi sogna di cinema e di teatro, di chi ha il desiderio di raccontarsi agli altri.

Oltre ad essere uno palco sempre aperto dalle 21.00 in poi, offre anche altre opportunità: un ristorante/pizzeria, un bar, una grande libreria, la possibilità di effettuare, con strumentazioni all’avanguardia, una registrazione LIVE durante il concerto, pagine web e informazioni sulle possibilità che girano intorno: un luogo dove potersi fermare assieme agli amici, anche semplicemente chiacchierando un po’, un campo da calcetto e giochi di società.

C’è una bacheca dove potete mettere annunci di vario tipo, come “Vendo marshall mai usato”, “Regalo gattini siamesi”, “Cerco un basso in buone condizioni costo zero”, oppure… “Cerco compagni per formare un gruppo rock” come il giovane Larry Mullen jr, Dublino.

E’ il Giardino di ogni sogno o bi-sogno che abbia come comune denominatore la voglia di stare insieme, di fare musica e di esprimere quello che abbiamo dentro.

Un programma ricco di sorprese: dalla musica rock al pop, dal teatro alla poesia, dal cinema agli incontri letterari, in un percorso tracciato seguendo un’idea di fondo di partecipazione e condivisione. Una riscoperta della gratuità, del proporre progetti ed idee senza scopi di lucro, liberando la creatività da vincoli e pregiudizi e regalando agli altri le proprie emozioni in musica, poesia e/o recitazione.

A 10 anni dalla morte di “Lucio Battisti” il Giardino delle Idee aprirà con un tributo/omaggio al grande cantautore di Poggio Bustone.
Si proseguirà con un tributo ai “Supertramp” dei quali ricorre il 30° anniversario della scommessa da 100 dollari all’uscita del disco “Breakfast in America”.
Ed ancora un tributo a “Bruce Springsteen” in occasione del concerto a San Siro del 25 giugno.
Il Giardino delle idee proporrà come sempre serata rock ad alto tasso di divertimento con il tributo a “Vasco Rossi”.
Non mancherà poi un tributo ai “Genesis” dopo la recente reunion di settembre con il concerto spettacolare di Roma. In tutto 9 tributi da “consumare” preferibilmente durante i weekend!
Grande musica con le “official tribute band” italiane. Ma non solo. Ancora parleremo di musica direttamente dagli studi di Radio Capital.

Cinema ed ospiti illustri quali il critico cinematografico e scrittore Giancarlo Governi a cura dell’associazione Cineforum2.
Concorso “il Giardino delle V-Idee” promosso dall’archivio permanente 52100 di Arezzo.
Reading letterari ed incontri con giornalisti e scrittori tra i quali Ivan Cotroneo, Flavio Soriga, Pulsatilla (ed. Bompiani) e Nadiolinda (ed. Mondadori) promossi dalla Libreria Leggere.
Giochi ed animazione a cura dell’associazione il Sorriso.
Incontri con il giudice Giuseppe Imposimato e Sandro Provvisionato curatore della trasmissione TERRA in onda su Canale 5.