Nelle terre della Venezia: Presentazione della guida turistica

laguna venezia La zona di Venezia invita indubbiamente il turista, ma non solo, a qualche gita fuori porta in tutta la regione Veneta.

Il testo “Nelle terre della Venezia” è stato presentato sabato 26 aprile alla presenza degli assessori provinciali al Turismo Lunardelli e all’Agricoltura Scaboro, del presidente della municipalità di Favaro, Scaramuzza e del presidente della Fiab federazione amici della bicicletta.

La Cia veneziana ha presentato una guida turistica che raccoglie sette itinerari in bicicletta e due in auto:

 

  • Le isole della laguna;
  • Tra le foci del Brenta e dell’Adige;
  • Nelle Terre dell’Antico Dogado;
  • Nelle Terre del Graticolato Romano;
  • L’entroterra veneziano;
  • La laguna nord di Venezia;
  • La laguna di Caorle;
  • Nelle Terre del Veneto Orientale;
  • Nelle Terre della Brenta.

 

 

Questa iniziativa mira a mettere in maggiore risalto la ricca enogastronomia del territorio veneziano e a mettere in contatto i cittadini con gli agricoltori del territorio con i loro e prodotti nostrani.

La guida è un manuale di viaggio che ci guida in nuovi scenari di vista, gusto e natura.

Interessanti anche le istruzioni per preparare al meglio un’escursione o una gita fuori porta.

Un modo nuovo di concepire e valorizzare l’entroterra veneziano, gustare le specialità enogastronomiche e ammirare lo splendido paesaggio rurale, oltre che abbattere i costi dei prodotti agricoli.

Da qualche tempo si sente parlare di “Spesa a kilometro zero“, ovvero il consumo di prodotti locali, di cui si sa provenienza certa e acquisto diretto.

Questo oltre a diminuire l’inquinamento atmosferico (per merce proveniente anche da 2000 Km di distanza) permette un enorme risparmio per il consumatore che taglia così i vari costi e rincari della filiera.