Vino italiano, meno in casa nostra, export alle stelle

logo_vinitaly1.jpg

Se non potete far a meno di gustare un buon bicchiere di vino dopo i pasti, allora dovete necessariamente fare un salto al Vinitaly di Verona.
Aperta dal 3 al 7 aprile 2008, Vinitaly è la manifestazione di riferimento dell’universo enologico nazionale ed internazionale.
Con i suoi 4.200 espositori e 80mila metri quadri di esposizione rappresenta un punto d’incontro privilegiato per tutto quello che ruota intorno al nettare degli dei: il vino.
Questa manifestazione, con un’esperienza ormai decennale, offre ogni anno l’occasione di fare il punto sul settore vitivinicolo italiano e internazionale.
Secondo dati recenti il consumo di vino in Italia diminuisce anno dopo anno, ma il mercato dei produttori non sembra essere preoccupato perché ogni anno nuove nicchie di mercato si aprono in ogni parte del mondo.


I dati parlano chiaro: export: + 7,8% nel 2007 e + 6,5% nel 2006 (con un fatturato di 3,5 miliardi di euro).
A ciò si aggiunge che mentre la Francia perde quote di mercato a livello globale, l’Italia è in controtendenza con esportazioni sempre in crescita.
Ma quali sono le mete preferite dei nostri vini?
Eccole:
Russia: +43%;
Cina +55%;
Paesi Emergenti: + 19%;
India + 13%.
Grazie alla globalizzazione il vino di casa nostra è sempre più apprezzato all’estero, sia per quanto riguarda l’ottima qualità, sia per quanto riguarda la raffinatezza e l’esclusività del gusto.

Al Vinitaly si potranno toccare con il“palato”questi sapori grazie alle molte degustazioni, ma soprattutto giornalisti e addetti del settore apprezzeranno molto le mille occasioni di degustazione:
Tasting Ex…Press, degustazione per le riviste di settore;
Taste & Dream:”tesori” dell’enologia italiana;
Taste Italy, vini della “Lista dei Buoni” del 2006
Ma questo piacevole tour enogastronomico non si ferma solo al vino, ma va oltre con piatti e specialità da abbinare ad ogni tipologia di vino:
Ristorante d’Autore;
la Cittadella della Gastronomia;
l’Area Haute Cuisine: incontro tra vino ed olio d’oliva;
Ristorante JRE On Tour.
Insomma, buon vino a tutti.