La Mostra “Egitto splendore millenario” al museo civico archeologico di Bologna



foto di Gabriele Zompì

foto di Gabriele Zompì

Lo splendore della civiltà egiziana rivive nella mostra allestita presso il museo civico archeologico di Bologna, dal titolo non casuale “Egitto-splendore millenario”.

Si tratta di una galleria d’arte egiziana interessantissima e unica nel suo genere. I reperti esposti provengono in gran parte dal museo dell’Antichità di Leiden, in Olanda. E sono all’altezza di quelle ammirabili ad esempio nel Museo egizio di Torino, uno dei più ricchi al mondo in termini di quantità e qualità degli oggetti esposti.
E reperti di questo museo, assieme a quelli del museo di Firenze,

foto di Gabriele Zompì

foto di Gabriele Zompì

completano la mostra che si sviluppa su un percorso di circa 1.700 metri quadrati di arte e storia.

Sono oltre 500 gli oggetti, databili dal Periodo Predinastico all’ Epoca Romana. Si va dalle piccole miniature di amuleti, anelli, orecchini, alle grande statue dei faraoni o dei sacerdoti, passando dagli arredi funebri alle suppellettili delle piramidi.

 

foto di Gabriele Zompì

foto di Gabriele Zompì

Ecco alcuni esempi di quello che si può ammirare: la Stele di Aku (XII-XIII Dinastia, 1976-1648 a.C.), il “maggiordomo della divina offerta” la cui preghiera racconta l’ esistenza ultraterrena del defunto in un mondo tripartito tra cielo, terra e oltretomba; gli ori attribuiti al generale Djehuty, che condusse vittoriose le truppe egiziane nel Vicino Oriente per il faraone Thutmose III (1479-1425 a.C.), il grande conquistatore; le statue di Maya, Sovrintendente al tesoro reale di Tutankhamon, e Meryt, cantrice di Amon, (XVIII dinastia, regni di Tutankhamon-Horemheb, 1333-1292 a.C.), massimi capolavori del Museo Nazionale di Antichità di Leiden.
L’ esposizione è prodotta da: Comune di Bologna / Istituzione Bologna Musei / Museo Civico Archeologico e da Arthemisia Group.
I costi del biglietto € 13 (ingresso alla Sezione Egiziana + Sala Mostra + Museo Archeologico) – ridotto € 11 (convenzioni, universitari, gruppi di 15 persone, over 65) – studenti singolo € 6 (dai 6 ai 18 anni) – scuole € 5 a bambino.
La mostra, inaugurata lo scorso 16 ottobre 2015 , sarà visitabile per un lungo periodo, fino al 17 luglio 2016.