Vacanza in Salento? Parti in camper



Per moltissimi italiani, e non solo, la vacanza ideale è quella in camper, tra i mezzi di locomozione più apprezzati e utilizzati. Si decide di acquistare un camper per assecondare la voglia di avventura e, di solito, per avere la comodità di avere la propria “casa su ruote” sempre con sé. Questa è una comodità alla quale coloro che possiedono un camper non riescono proprio a rinunciare, perché per loro viaggiare in questo modo è come sentirsi a casa anche in vacanza. Del resto, c’è da dirlo, il camper ha tutto quello che serve per rendere la vita e la vacanza agevole e, talvolta, è anche tanto lussuoso da sembrare una vera e propria casa.

Ma veniamo al dunque: si è deciso di fare una bella vacanza in Salento, meta molto gettonata per l’estate. Quali sono gli itinerari in camper da seguire in Salento? Prima di rispondere alla domanda, dando tutti i suggerimenti migliori, si deve sottolineare che il Salento è tutto bello e, pertanto, vale la pena visitarlo in lungo e in largo e, inoltre, ci sono diverse zone attrezzate per i camper, che si trovano proprio nei punti strategici della zona. Quello che colpisce a primo acchito del Salento è il suo essere una penisola che è una vera e propria perla incastonata tra due mari, ossia lo Ionio e l’Adriatico. È, pertanto, importante fare un bel coast to coast per riuscire a conoscere tutte le bellezze della zona, sia quelle che si affacciano sul mare che quelle che si trovano più internamente.

salento entroterra

Per fare una sintesi su quello che questa magnifica terra può offrire, basta dire che vi si trovano circa 250 km di costa, divisa in un litorale ionico, per lo più basso e sabbioso, e un litorale adriatico che, invece, è più alto e frastagliato. Ma non finisce qui, dato che questa terra, chiamata porta d’Oriente o tacco d’Italia, offre uno dei mari più belli al mondo, così come riconosciuto anche a livello internazionale. Tutto quello che si cerca da una vacanza, qui si può avere: stiamo parlando di una delle mete perfette per l’estate e, soprattutto, per un bel giro in camper. La sola provincia di Lecce ospita 97 paesi e 39 frazioni che regalano un paesaggio eterogeneo ma caratterizzato da un comune denominatore: la bellezza paesaggistica e architettonica di una terra che sa rapire i cuori di chi la visita.

Per chi viaggia in camper alla scoperta di questa terra, consigliamo un itinerario volto a scoprire tutti e due i litorali. Si tratta di un percorso di circa 200 km che potrebbe partire da Casalabate, punto strategico per cominciare l’esplorazione del versante adriatico. Si inizia esplorando una prima parte di questo litorale, che si presenta ancora come basso e sabbioso e scoprire delle zone bellissime come Torre Rinalda, Torre Chianca e San Cataldo… una esperienza unica. Qui si possono anche osservare i resti di Lupiae, città messapica che era l’antica Lecce, e del porto romano fatto costruire da Adriano. Ma non c’è solo mare in zona: una delle soste obbligate da fare è quella alle Cesine, oasi naturale del WWF che rappresenta una delle zone umide d’Europa più studiate e più interessanti. L’oasi in questione, molto istruttiva soprattutto se si è con dei bambini, si raggiunge attraverso la Statale 611. Da qui, poi, ci si può muovere verso sud, procedendo in direzione Otranto, una delle cittadine più belle e suggestive del Salento, famosa anche per la sua storia oltre che per la sua indiscussa bellezza e maestosità. Prima di arrivare a Otranto, però, non si può non fare un tuffo nel mare cristallino di Roca Vecchia, con la sua Grotta della Poesia, oppure nelle acque di Torre dell’Orso e Sant’Andrea. Per quel che concerne le soste in camper, se si tratta della stagione estiva è bene partire informati su quelle che sono le zone autorizzate: ce ne sono diverse e, pertanto, non sarà difficile cercare e trovare un posto congeniale alle proprie esigenze. Clicca qui per scoprire tutte le aree di sosta nella provincia di Lecce!

Nei pressi di Otranto, prima di lanciarsi alla scoperta del borgo, è bene visitare la zona dei laghi Alimini il cui habitat è protetto, dato che vi si trovano uccelli in via di estinzione e non solo. Anche Punta della Palascia è un punto molto importante, essendo quello più a est d’Italia e anche qui ci si deve fermare se si vuole lanciare un occhio alle montagne dell’Albania che si vedono molto nitidamente nelle giornate di tramontana. Per chi vuole sostare in zona, si segnalano diverse soluzioni. La prima è quella offerta da Camping Frassanito, che offre anche servizio camper stop se la sosta prevista è di breve durata; altre soluzioni sono l’area camper Solara e l’area attrezzata Oasy Park. Si deve anche sottolineare che nella zona del porto si trovano dei posti per la sosta dei camper che, naturalmente, sono a pagamento. Dopo aver visitato questa zona bellissima e dopo essersi fatti rapire dalla bella Otranto e dal suo centro storico ricco di arte e di storia, è la volta di proseguire ancora più verso sud, in direzione di Castro Marina. Qui non si può perdere la bellissima località di Torre Badisco con le sue scogliere, le sue cale e un mare da incanto. Proseguendo ancora più verso sud, ci si deve fermare a Santa Cesarea Terme, cittadina nota sia per le terme che per la sua bellezza (leggi qui). Tante sono le grotte che si possono esplorare in questa zona: tra tutte, la Grotta Zinzulusa è quella più bella ed emozionante.

Santa Cesarea

Arrivando a Santa Maria di Leuca, nota de finibus terrae (scopri più nfo su Leuca), si trova un’area attrezzata per camper molto interessante (Area attrezzata la Cornula). Da questo punto si può ricominciare a risalire verso nord, passando alla scoperta del versante ionico. Si deve necessariamente iniziare dalla bellissima Gallipoli, altresì nota come città bella (kalè polis), per poi arrivare alle marine di Nardò, che sono Santa Maria al Bagno, Santa Caterina, la meravigliosa Porto Selvaggio e Sant’Isidoro (ulteriori info sulle marine di Nardò).

Baia di Porto Selvaggio

Anche Porto Cesareo e Torre Lapillo meritano una visita, anche perché sono due delle località più apprezzate e maggiormente frequentate. Tra l’altro sono tra le destinazioni del Salento maggiormente ricche di appartamenti e ville per vacanze (visita www.caladelsalento.it) Anche in zona di può sostare: al camping Torre Castiglione c’è una sosta, così come presso l’area attrezzata Il Saraceno e presso il Parcheggio Belvedere.

Foto realizzate da Franco Mantegani per Nelsalento….



Dettagli Veronica

Viaggiare è la mia più grande passione al pari dello scrivere! Mi dedico ai blog turistici da diversi anni. Mi piace diffondere contenuti che possano essere utili per gli utenti. Molto spesso gli utenti e i viaggiatori vanno alla ricerca di informazioni dettagliate che non riescono a trovare online. Il mio obiettivo è quello di cercare di rispondere alle esigenze reali delle persone grazie alla pubblicazione dei miei post.