Cosa visitare a Milano: 10 luoghi ed attrazioni turistiche assolutamente da vedere



Milano Naviglio Grande

Milano Naviglio Grande – Foto (CC BY-SA 2.5 IT) di G.dallorto

Partire quando Milano dorme ancora, vederla sonnecchiare ed accorgersi che è bella prima che cominci a correre e ad urlare”.

Siamo in Lombardia nella capitale finanziaria e della moda del nostro paese, siamo a Milano la città che corre ed urla ma che appena sveglia all’alba è meravigliosa e si rivela in tutta la sua bellezza come una bella donna appena sveglia.

Siamo in una metropoli sofisticata, in una città che pur guardando al futuro non dimentica mai le sue glorie passate.

Sede di stilisti come Prada, Armani e Versace, location di centri commerciali impressionanti che attirano visitatori come fossero secolari istituzioni culturali. Le attrazioni a Milano, come il Duomo, la Scala e L’ultima cena di Leonardo da Vinci rendono Milano la terza città più visitata d’Italia dopo Roma e Venezia. E ora c’è l’expo altro validissimo motivo per visitarla. Ecco cosa vedere nella bella Milano.

1. Piazza Mercanti

Era il centro amministrativo della città durante il Medioevo, la Piazza Mercanti offre ai visitatori uno scorcio della vita medievale di Milano. La piazza ha un aspetto molto simile a quello che aveva secoli fa. Sul lato sud-est sorge la Loggia degli Osii. Durante le vacanze invernali, la piazza si trasforma in un vivace mercatino di Natale ma ha un fascino particolare tutto l’anno.

2. Pinacoteca di Brera

Grazie a Napoleone, che ha confiscato le migliori opere d’arte in Italia nel corso del 18 ° secolo e le ha depositate a Milano, la Pinacoteca di Brera è un museo di livello mondiale con un assortimento di dipinti stupefacente. Ospitata in oltre di 40 camere, la collezione si trova al piano superiore della Accademia di Belle Arti, una scuola d’arte ancora operativa fondata nel 1776 da Maria Teresa d’Austria. Nella collezione sono presenti opere di pittori italiani come Raffaello, Tintoretto, Veronese e Caravaggio. E opere di maestri europei come Rembrandt, Van Dyck e Goya.

3. La Basilica di Sant’Ambrogio

Seconda solo al Duomo di Milano per importanza, la Basilica di Sant ‘Ambrogio prende il nome dal suo fondatore, il vescovo di Milano del 4 ° secolo e patrono della città. I resti di Ambrogio sono ancora custoditi nella chiesa. In una piccola cappella al largo della navata destra ci sono mosaici risalenti al 5 ° secolo.

4. I Navigli Lombardi

I Navigli di Milano risalgono al 12 ° secolo, quando furono costruiti per facilitare l’irrigazione. Nel 1300, il sistema di canali è stato ampliato per il trasporto di merci, un uso che è continuato fino al 19 ° secolo. Oggi, i visitatori a Milano possono fare una crociera di 55 minuti lungo i Navigli. Tour di barche partono dal punto in cui la Darsena, porto storico della città, e il Naviglio Grande, il più importante canale di Milano, si incontrano.

la Scala di Milano Foto CC BY di Jean Christophe Benoist

5. La Scala

Una delle più note attrazioni turistiche di Milano, La Scala ha goduto della fama di miglior teatro fin dalla sua prima rappresentazione di “L’Europa Riconosciuta” di Antonio Salieri, nel 1778. Progettato in stile neoclassico dall’architetto Giuseppe Piermarini, il teatro rosso e oro è noto per la sua acustica superba, che rivela le vere capacità di un cantante tant’è che uno spettacolo a La Scala è visto come la prova del fuoco.

6. Castello Sforzesco

Il Castello Sforzesco esemplifica le feroci rivalità tra le famiglie in Italia del Rinascimento. Costruita come fortezza nel corso del 14 ° secolo, la struttura è diventata una vetrina di potere e prestigio. Fra i più famosi abitanti del castello citiamo Ludovico il Moro e Beatrice d’Este, una coppia che ha riempito il Castello di arte e arredi di pregio. Oggi, il castello ospita il Museo d’Arte Antica, che presenta tra l’altro la Pietà Rondanini, ultimo capolavoro di Michelangelo.

7. Quadrilatero d’Oro

Conosciuto anche come il Quadrilatero della moda, il Quadrilatero d’Oro non è solo quartiere dello shopping più esclusivo di Milano, ma uno dei centri più importanti del mondo della moda. Il ” Quadrilatero d’oro” comprende diversi isolati della città, la maggior parte dei quali sono ornati di architettura neoclassica. Via Sant’Andrea presenta alcuni dei luminari più brillanti del mondo della moda, tra cui Hermès, Armani, Chanel e Michael Kors. L’affascinante Via Manzoni vanta gioielli architettonici da visitare tra cui l’elegante Grand Hotel et de Milan, dove Giuseppe Verdi morì nel 1901.

8. Galleria Vittorio Emanuele II

Costruito durante la fine del 1800, la Galleria Vittorio Emanuele II è uno dei più antichi centri commerciali di tutto il mondo. Con i suoi soffitti a volta, i suoi pavimenti a mosaico e l’imponente cupola centrale, l’architettura del centro commerciale è fantastica, proprio come la moda offerta nei suoi negozi, tra cui Louis Vuitton, Borsalino e Prada. La popolarità del centro commerciale come luogo di incontro ha dato vita al soprannome di “Il Salotto di Milano”.

9. Santa Maria delle Grazie

Progettata e costruito alla fine del 1400 dal famoso architetto rinascimentale Donato Bramate, la Chiesa di Santa Maria della Grazie è conosciuta per la sua più famosa opera: L’Ultima Cena di Leonardo da Vinci. Il dipinto può essere visitato previa prenotazione . Un capolavoro imperdibile.

10. Cattedrale

Una delle cattedrali gotiche più elaborate d’ Europa è il Duomo di Milano. Dedicata a Santa Maria Nascente, questa cattedrale è la più grande cattedrale in Italia, e la quinta più grande al mondo. La costruzione della cattedrale iniziò nel 1386 e fu consacrata nel 1418.