E’ primavera, divertitevi bambini!



foto di Gabriele Zompì

foto di Gabriele Zompì

C’è già aria di primavera… e molti genitori già pensano alla chiusura delle scuole e di conseguenza a come organizzare l’estate dei bambini. L’offerta a loro dedicata è ricchissima: centri estivi in città o in località turistiche, campi sportivi e vacanze studio all’estero, anche per i più piccoli.
Un trend in crescita si registra per le fattorie didattiche. Negli ultimi anni moltissime aziende agricole hanno aperto alle giovani generazioni: il primo censimento, effettuato nel 2011 dalla Coldiretti con il Ministero della Pubblica Istruzione, ne registrava quasi 2.000 in tutta Italia.
In queste fattorie i bambini vengono accolti ed educati sul “campo”. Imparano cos’è l’agricoltura con l’esperienza diretta: vedono, toccano, si sporcano.
Durante l’anno sono le scolaresche a lasciare banchi e aule grigie, spostandosi in campagna per lezioni pratiche e teoriche “verdi”. Stessa modalità per i soggiorni estivi: imparare divertendosi!
Otto bambini su dieci non hanno mai visto una stalla.

foto di Gabriele Zompì

foto di Gabriele Zompì

Per loro quindi è un’occasione unica poter coltivare l’orto, con le manine che toccano la terra, raccogliendo la frutta, staccandola dagli alberi, vedendo come le api producono il miele, come si prepara il formaggio, prendendo in mano le uova ancora calde nel pollaio!
L’agricoltura è cultura, patrimonio inestimabile del nostro territorio, storia del passato e vita del presente.
E la cultura della campagna, attraverso la conoscenza della filiera agricola e della stagionalità dei prodotti, aiuta a instaurare una corretta alimentazione. Bambini che mangiano bene, saranno adulti che stanno bene. Mtro grande risultato del vivere la campagna è ‘educazione ambientale: maggiore attenzione all’ecologia, alla sostenibilità e alle energie rinnovabili.
Ma non solo fattorie. Riscoprire ed amare la natura è possibile anche negli alberghi.

foto di Gabriele Zompì

foto di Gabriele Zompì

E’ l’iniziativa dal titolo Eco-vacanza-Guardiamondo.
All’interno di questa iniziativa gli albergatori regaleranno ai bambini partecipanti uno speciale Kit di benvenuto, per chi soggiornerà almeno cinque giorni in uno degli alberghi aderenti nelle città di Cervia, Milano Marittima, Pinarella e Tagliata. La vacanza prevede momenti d’intrattenimento in spiaggia ed in pineta, durante i quali i bambini, accompagnati dall’equipe dei GUARDIAmOndo, si divertiranno ad esplorare e conoscere la natura imparando a rispettarla, recuperando i rifiuti gettati dall’uomo per trasformarli in vere e proprie “opere d’arte”.

Saranno anche svolte le “OLIMPIADI DEI GUARDIAmondo” nelle quali genitori e figli insieme, sfideranno altre squadre con giochi sul riciclo e laboratori creativi.
Sottolineando l’importanza dell’educazione ambientale per le nuove generazioni, Federalberghi Cervia, sposando la filosofìa ecosostenibile della Compagnia dei GUARDIAmondo per sostenere e valorizzare I’ ambiente e la natura, ha deciso di promuovere un’iniziativa unica: L’ECOVACANZA.

foto di gabriele Zompì

foto di gabriele Zompì

Ad ogni bambino in età scolare (6-13 anni, uno per nucleo famigliare) che parteciperà alle giornate Eco, regalerà un buono del valore di 70,00 euro iva compresa, da consegnare al rientro delle vacanze al proprio insegnante che potrà ricevere il corrispondente valore in materiale di cancelleria, a titolo completamente gratuito e a sostegno della scuola.
Ulteriori informazioni sull’iniziativa e sugli alberghi aderenti si possono trovare sui siti www.riscoprilanatura.it o www.ecovacanza.eu