Tetaro per ridere: Proietti, Bertolino, Geppi Cucciari

proietti.jpgPer farsi quattro risate, vi segnaliamo tre comici, due sono uomini e una è donna. Fatto il gioco di parole, passiamo ai numeri importanti, le date e ai nomi.
Gigi Proietti mette in scena “Di nuovo Buonasera”, in cui l’attore riprende i suoi cavalli di battaglia in uno spettacolo composito, fra prosa e canzone.
Una chicca è sentire l’icona del teatro contemporaneo romano parlare in napoletano. Proietti infatti apre lo spettacolo con un pezzo di Edoardo “Pericolosamente”.
Quando: fino al 17 febbraio e dall’8 al 27 marzo al Gran Teatro di Roma.
Per info: 06.44.25.82.70


Passiamo da Roma “capoccia” a Milano “pago… pretendo”.
Enrico Bertolino torna in tetaro rimettendo in scena i suoi temi cari, le nevrosi degli iatliani con lo spettacolo “Lampi acceccanti di ovvietà”.
I luoghi comuni faranno riflettere seriamente, tra molte risate, perchè, si sa, dietro gli stereotipi c’è sempre qualcosa di vero sedimentato nel tempo.
Quando: il 2 febbraio al Teatro delle celebrazioni di Bologna, mentre il 6 febbraio è a Bergamo al Crebeg.
Dulcis in fundo la first lady delle donne “meglio single che male accompagnate”.
Geppi Cucciari con il monologo “Si vive una volta sola.Sola”, la Cucciari ironizza sull etrentenni affette da da carenza di fidanzato.
Quando: il 1 marzo all’auditorio comunale di Nova Milanese, l’8 marzo a Teatro Repubblica di Varese.