Cosa Visitare a Lecce, la bellezza nella penisola salentina



Lecce - nel centro storico

Lecce – nel centro storico

 

Il Salento si contraddistingue per ampie spiagge sabbiose con i fondali bassi e il mare trasparente. Tra le tante meravigliose località da citare non bisogna dimenticare Torre dell’Orso, Otranto con i martiri ed Alimini, Marina di Ugento, Porto Cesareo, Lecce  chiamata anche la Firenze del Sud, Gallipoli. Una spiaggia dietro l’altra alle quali fa da cornice la macchia mediterranea nella parte Adriatica, con le rocce frastagliate e le calette da Santa Cesarea Terme, passando per Santa Maria di Leuca e risalendo a Torre San Giovanni. Il Salento è un paradiso.

E non lo dicono solo i salentini, o solo i pugliesi o solo gli italiani. Lo dicono dal mondo.

  • La prestigiosa rivista National Geographic indica il Salento e la Puglia in generale tra le mete turistiche al mondo più ambite e frequentate.
  • Best the Travel afferma che tra le città al mondo assulutamente da visitare c’è Lecce, il capoluogo del Salento. Ed anche le statistiche non smentiscono questi dati.
  • Secondo le opinioni dei membri della community PaesiOnLine le mete ideali per chi è alla ricerca di una classica vacanza sole e mare (ma nel Salento c’è molto di più) sono incantevoli Otranto, Gallipoli per prime.
  • Italia Turistica, in occasione della Borsa Internazionale del Turismo di Milano, ha effettuato un sondaggio via posta elettronica per eleggere il territorio dell’Anno 2014. Hanno risposto in circa 50.000 persone, indicando come destinazione preferita il Salento, prediletto per il meraviglioso mare, l’enograstronomia, i beni culturali ( in particolare il barocco) e le tradizioni popolari.

Insomma se avete ancora dei dubbi su dove trascorrere la vostra vacanza potete toglierveli: se non ci siete ancora stati scegliete il Salento, ne resterete incantati, se ci siente già stati, beh allora conoscete già le caratteristiche di questa zona il cui capoluogo è Lecce.

Lecce sorge al centro del Salento, nella zona chiamata Tavoliere di Lecce, un bassopiano della pianura salentina. Lecce è una città d’arte nota come la Firenze del Sud o del Barocco. Le sue origini sono messapiche e i suoi tesori sono un perfetto mix tra resti della dominazione romana e il barocco del Seicento che sfoggia la sua ricchezza nelle chiese e nei palazzi che adornano il centro Il barocco nella città di Lecce è talmente particolare, talmente originale da fare coniare il termine barocco leccese proprio per definire lo stile del posto.

Ma Lecce non è solo architettura, oltre ad essere anche il capoluogo della bella terra salentina è anche il centro culturale principale di questa zona: qui hanno sede l’Università del Salento e l’arcidiocesi metropolita. A Lecce si trovano l’Istituto superiore universitario di formazione interdisciplinare, la Scuola superiore universitaria italiana dell’Università del Salento.

Il comune di Lecce si specchia sul mare Adriatico per oltre venti chilometri. Nel territorio ci sono le frazioni di Frigole, Torre Chianza, Torre Rinalda, San Cataldo, San Ligorio.

Lecce - Festa di Sant'Oronzo

Lecce – Festa di Sant’Oronzo

Lecce, in tutta le Puglia, è la città che concentra la maggior parte di monumenti e luoghi di interesse storico-artistico. Le sue testimoniante e le sue opere d’arte raccontato le epoche romane, medievali e rinascimentali. Ma il protagonista è lui: il barocco che sboccia ovunque. Uno stile fantasioso realizzato in pietra leccese, una pietra locale di calcare tenero con colori caldi come questa bella terra.

Tantissime le Chiese da visitare a Lecce, chiese che rappresentano diverse religioni influenzate dalle diverse dominazioni straniere. La Chiesa principale è il Duomo di Maria Santissima Assunta che risale al 1144 e che viene ricostruita nel 1659. Troviamo poi la Basilica di Santa Croce forse il migliore esempio di barocco leccese; la Chiesa dei Santi Niccolò e Cataldo edificata nel 1180.

Chi visita Lecce non può perdere una visita al Castello di Lecce fatto costruire da Carlo V per proteggere la città dalle invasioni turche. Il Castello è a dire il vero un maniero del XIII e XIV secolo ristrutturano.
Interessanti Porta Napoli, chiamata anche Arco di Trionfo, costruita nel 1548, Porta San Biagio, in stile barocco, la medievale di Torre di Belloluogo del XIV secolo, la Torre del Parco che sorge nel cuore di Lecce.
Ma Lecce è interessantissima anche dal punto di vista archeologico: l’ipogeo Palmieri sito nell’interno del giardino di Palazzo Guarini, l’Anfiteatro Romano che si trova in Piazza Sant’Oronzo, che prende il nome dal Santo Patrono di Lecce,  il Teatro Romano sito in via dell’Arte della Cartapesta.

Lecce

Lecce

Lecce è una città che va vissuta e respirata, e cosa di meglio che farlo passeggiando tra le sue vie e le sue piazze? Le sue piazze meravigliose sulle quali si affacciano edifici eleganti e ricchi. Piazza Sant’Oronzo è una delle più note, con l’Anfiteatro romano, il Palazzetto del Sedile, la chiesa di San Marco. Piazza Duomo è il posto migliore se si vuole vedere ottimi esempi di barocco leccese. Si tratta di una piazza chiusa, uno dei pochi esempi.

Ma non mancano nemmeno i Musei: quello archeologico, quello missionario cinese e di storia naturale, quello provinciale delle tradizioni popolari, la pinacoteca di arte francescana, il Museo del Teatro Romano, il Museo Storico-archeologico dell’Università del Salento.

Parlare del capoluogo del Salento senza parlare di natura e di mare è come parlare di cime di rapa senza nominare le orecchiette. Questa zona abbonda di aree naturali e di spiagge meravigliose. Tra le zone di interesse ambientale troviamo il Parco naturale regionale Bosco e paludi di Rauccio, una zona che si trova delle marine di Torre Chianca e Torre Rinalda, il Bacino dell’Idume, l’Oasi Naturalistica Bacino Costiero Acquatina che si trova nella marina di Frigole, la Riserva naturale di San Cataldo.
Alla città di Lecce appartengono 6 marine, che si trovano sulla costa orientale del Salento.
San Cataldo dista a 10 km circa da Lecce, la sua costa è sabbiosa ed è nota per essere sede della Riserva Naturale delle Cesine.

A circa cinque chilometri di San Cataldo si trova Frigole che vanta una spiaggia di sabbia finissima.
Nella marina di Torricella troviamo la torre che si trova nella costa che venne edificata a difesa dell’entroterra dagli attacchi dei pirati.

Meravigliosa Spiaggiabella, che ci contraddistingue per la spiaggia sabbiosa e il mare cristallino.
Torre Rinalda di trotra a circa 15 chilometri da Lecce, anche qui la Torre da il nome alla zona.
A Casalabate, che si trova a 16 chilometri da Lecce, troviamo una costa rocciosa, tranne che nella zona di Canuta dove troviamo sabbia dorata e acque pulitissime.

Lecce

Lecce

 

Chi visita Lecce, e la Puglia in generale non può non innamorarsi dei sapori di questa terra. La cucina di Lecce si contraddistingue per ingredienti poveri ma lavorati e mixati con una maestria tale da rendere interessante ogni piatto: dagli antipasti ad i primi, dai secondi di carne e di pesce ai dessert. La farina è una delle protagoniste, l’ingrediente che da vita a pasta fatta in casa, a pani e focacce saporitissimi.

Visitare Lecce e partecipare ai suoi tanti eventi folcloristici, significa conoscere da vicino la sua gente, genuina come le sue terre, cristallina come le sue acque.

Per altre informazioni su Lecce e la penisola salentina potete visitare questi siti:

http://www.vacanzelecce.net/
http://www.maresalento.com/
http://www.guidasalento.it/