In visita a San Benedetto del Tronto nella Riviera delle Palme

In visita a San Benedetto del Tronto nella Riviera delle Palme


san_benedetto_del_tronto1.jpgSan Benedetto del Tronto, situata a 32 km da Ascoli Piceno, è una tra le più note ed importanti città della riviera marchigiana, al confine con l’Abruzzo.

Il suo territorio, che si sviluppa nei pressi della foce del Tronto, è caratterizzato da una rigogliosa vegetazione mediterranea e il suo lungomare, dove sorgono numerosi ed attrezzati stabilimenti balneari, è costellato da centinaia di palme che hanno procurato a San Benedetto l’appellativo di “Riviera delle Palme”.

In questa attraente località tra l’altro, la vocazione turistica è sempre stata presente, sin dagli ultimi decenni del 1800, quando furono realizzate le prime strutture alberghiere e i primi stabilimenti balneari. Successivamente, quando si rafforzò la consapevolezza che il turismo avrebbe rappresentato una risorsa fondamentale per tutto il territorio, iniziarono i lavori di ammodernamento e abbellimento delle strutture cittadine.

Nel 1932 venne inaugurato il viale lungo il mare, largo 30 metri (di cui 18 metri di strada e 12 metri di marciapiede e pista ciclabile) completato poi dalla realizzazione della Rotonda, dei giardini pubblici, e da una serie di strutture ricettive, tra cui alcuni campi da tennis, un piazzale per il ballo e la Palazzina Azzurra, sede del Circolo Forestieri e del Club del Tennis.

Sulla spiaggia poi, si trovano numerosi chalet, dove la sera è possibile cenare ed ascoltare della musica dal vivo, e tantissimi sono anche i ristoranti dove poter gustare delle squisite specialità a base di pesce o gli invitanti piatti tipici della zona.

Numerose sono anche le strutture di accoglienza per il turista; hotel, residence, appartamenti e pensioni adatti a tutte le tasche.

Ma San Benedetto del Tronto è anche una località ricca di storia (di origine preromana, fu fondata dai liburni nel IX torrGualtier1.jpgsecolo a.C.) che presenta alcune importanti testimonianze del suo passato, come la Torre dei Gualtieri, risalente al XII – XIII secolo, simbolo della città, o la Torre Guelfa, l’unica rimasta di un’antica fortezza che presentava due grandi torri, situata lungo l’antico confine con lo Stato Pontificio, o la Chiesa pievana di San Benedetto Martire.

E a testimonianza del forte legame esistente tra la città (che in origine era un antico borgo di pescatori) ed il mare, c’è il “Museo Ittico – A. Caprotti”, inaugurato nel 1956, dove sono presenti degli acquari con esemplari di fauna marina e una bella collezione di fossili, foto e antiche carte di navigazione.

C’è poi il “Museo delle Anfore” con una preziosa collezione di anfore (fenicie, puniche, greche, romane, bizantine) che sono state recuperate lungo tutto il Mediterraneo, il “Museo della Pesca e della Civiltà Marinara”, l’“Antiquarium Truentino”, e il “Museo Paleontologico”. Da segnalare infine, la Festa della Madonna della Marina, che si svolge ogni anno a luglio, e prevede una lunga processione di barche.

San Benedetto del Tronto, qualche notizia sulla pesca

san-benedetto-del-tronto

San Benedetto del Tronto é divenuto, nel corso dei secoli, un polo peschereccio e turistico di primaria importanza nazionale. Nel lontanissimo 1912, il varo di un porta-pesce a motore ha dato il via a un processo di trasformazione della propulsione dei natanti che, dalla vela é giunto sino ai motopescherecci oceanici.

Accanto a queste vicende si sono avuti poi ammodernamenti e sviluppi anche in altri settori direttamente collegati alle attività sul mare, come la cantieristica, la lavorazione della canapa, la costruzione di cavi e di reti, le officine della motoristica navale, la strumentistica di bordo, la commercializzazione del pescato, le catene del freddo per il trasporto del pesce.

Tutte queste attività hanno impresso una forte caratterizzazione ai centri rivieraschi, che non hanno però trascurato la vocazione turistica. Il Porto e il Mercato Ittico di San Benedetto sono stati costruiti nei primi decenni del nostro secolo; a partire da quegli anni sono cresciuti gli spazi attrezzati per le attività collegate alla pesca e si sono affinate le esperienze nei diversi campi, che hanno permesso a questa zona costiera di raggiungere un elevato livello di integrazione fra le attività legate alla pesca.

Per trovare un hotel per le tue vacanze a San Benedetto del Tronto, clicca su questo Link.

 



Dettagli Luca C.

Mi piace viaggiare e mi piace scrivere, ma anche scoprire posti nuovi... e mi piace poter condividere quello che ho visto, quello che ho notato, quello che magari qualcun altro potrà apprezzare. L'Italia è uno scrigno che racchiude al suo interno un valore inestimabile e smisurato, tutto da scoprire!