L'Umbria è l'unica regione dell'Italia peninsulare che non abbia sbocco sul mare. Il suo asse geografico, che costituisce anche la sua maggiore via di comunicazione naturale, è la Valle del Tevere, verso la quale confluiscono le valli minori scavate fra i contrafforti del''Appennino. Dovunque il terreno lo permetta, sui dolci pendii delle colline o nelle brevi pianure lungo i fiumi, si stendono campi coltivati. Quasi ogni valle ha il suo centro e spesso si tratta di città che vantano una gloriosa tradizione di civiltà e di cultura, come Foligno, Todi, Gubbio, Spoleto, Orvieto o Assisi, che nel Medioevo ebbe una grande importanza religiosa in Italia perchè fu patria di San Francesco e la culla del movimento francescano. L'Umbria non è una grande regione industriale, eppure uno dei suoi centri industriali creati dal giovane stato italiano dopo l'unità, l'acciaieria di Terni, si trova tuttora in attività. Accanto a Terni, l'altra importante città industriale dell'Umbria è Perugia, conosciuta ormai dovunque, non soltanto per la bellezza dei suoi monumenti medievali, ma anche per la specializzazione delle sue industrie: paste alimentari, dolciumi, articoli di abbigliamento. Situata nel cuore della penisola e rinchiusa fra la Toscana, le Marche e il Lazio, che impediscono il suo sbocco al mare, l'Umbria è una delle regioni meno estese e popolate del nostro paese. La regione occupa il bacino superiore del Tevere, che l'attraversa da nord a sud, per circa 200 chilometri prima di entrare nel Lazio. Quasi un terzo di tutto il territorio umbro è costituito da monti e oltre i due terzi da colline; i tratti pianeggianti, non molto estesi, sono tutti situati a una certa altitudine: essi occupano in genere le depressioni aperte fra una catena montuose e l'altra, cosicchè vengono classificati fra le zone collinari. Il rilievo: La catena appenninica principale corre sul confine con le Marche ed è detta perciò, Appennino Umbro-Marchigiano; attraversa tutto il territorio orientale della regione e si salda, poi, con l'Appennino Abruzzese. Le acque interne: L'Umbria è ricca di fiumi. Dall'estremità settentrionale a quella meridionale, per il percorso di circa 200 chilometri, è attraversata dal Tevere, il terzo fiume d'Italia per lunghezza dopo il Po e l'Adige e il primo dell'Italia peninsulare. Appartiene all'Umbria un solo lago di notevole dimensioni, il Trasimeno, che è il quarto per superficie in Italia. La sua profondità massima è di solo 8 metri.

2 oggetti visualizzati di 72

Conto:
Ordina per:
Ordine:

di recente ristrutturazione,si trova nelle immediate vicinanze del centro storico. La sua posizione strategica lo rende particolarmente indicato agli ospiti che desiderano visitare Perugia e le altre perle dell’Umbria.La nostra struttura non si…

Il b&b Moschino si trova tra le panoramiche colline di Foligno e Spello. Le camere, 3 in tutto, si trovano al piano terra. Arredate in modo semplice ma funzionale, sono ampie e ben illuminate. Dotate di bagno privato e doccia hanno un loro…